IndietroHomeAnteprima di stampa

Media - 29/03/2017

Apprezzata la presenza delle imprese del Distretto Orafo Valenzano a BaselWorld

In questo contesto commenta Francesco Barberis parso evidente ed apprezzatissimo il rinnovato sforzo degli imprenditori del Distretto Orafo Valenzano, le cui proposte di linee di gioielleria sono risultate particolarmente attraenti."

È stata apprezzata la presenza delle imprese del Gruppo Aziende Orafe Valenzane di Confindustria Alessandria al Salone svizzero BaselWorld 2017, che si conclude il 30 marzo, Salone da sempre privilegiato hub di connessione con i principali operatori del gioiello e dell’orologio su scala mondiale.

Attualmente siamo comunque ancora in presenza di un clima macroeconomico internazionale di estrema discontinuità, che non favorisce lo sviluppo di collaborazioni commerciali per il mondo del gioiello e del lusso.

Anche il Salone mondiale dell’orologeria e della gioielleria BaselWorld ha direttamente risentito del periodo di incertezza, con un calo complessivo degli espositori di 200 unità a confronto con l’edizione 2016.

Nonostante questo, le indicazioni emerse tra gli imprenditori del Distretto Valenzano durante il Salone paiono rilevare una percezione di contenuto miglioramento rispetto all’evento del 2016, relativamente alle visite registrate.

“In questo contesto – commenta Francesco Barberis, Presidente del Gruppo Aziende Orafe Valenzane di Confindustria Alessandria è parso evidente ed apprezzatissimo il rinnovato sforzo degli imprenditori del Distretto Orafo Valenzano, le cui proposte di linee di gioielleria sono risultate particolarmente attraenti.

E’ da sottolineare positivamente – aggiunge Barberis – la presenza al Salone di circa trenta marchi del Distretto Orafo Valenzano, che hanno rappresentato ancora una volta il valore e l’unicità della produzione gioielliera valenzana. Nonostante le difficoltà, le imprese del Distretto continuano ad investire e ad innovare, e sono in prima fila alle più importanti manifestazioni fieristiche internazionali”.

 

 

 

Alessandria, 29.03.2017